Quest'opera, infine, contribuisce alla diffusione in Italia della terapia cognitivo-comportamentale.
Lassunto di base è che le persone dispongano di un alto grado di controllo sul pensiero spontaneo e siano responsabili.
In quest'ultimo caso, quindi, è strettamente necessario un intervento psicoterapeutico mirato a ridurre i tratti caratteriali di perfezionismo, avarizia, rigidità, coscienziosità, etc.I primi sintomi, nella maggior parte dei casi, compaiono prima dei 25 anni (nel 15 dei casi si manifestano intorno ai 10 anni) e in bassissima percentuale dopo.E usata per quantificare la realtà, il pz constata compilando questa scala che gli si chiedono sintomi e manifestazioni che lui sente, ma che non è ancora riuscito a dominare o a chiarire.Proprietà letteraria riservata È vietata la riproduzione con qualsiasi mezzo.In particolare, per quanto riguarda le informazioni riguardanti i farmaci, si ricorda che NON SI possono assumere farmaci senza LA prescrizione medica!Una tendenza ad assumere che possa esistere una soluzione perfetta per ogni problema e che soluzioni imperfette possano avere conseguenze disastrose.Spesso le persone depresse hanno pensieri intrusivi negativi riguardo ad errori compiuti nel passato, alla propria inutilità, al proprio senso di fallimento, a persone decedute o ad ex partner che le hanno abbandonate.In tal modo, questo approccio terapeutico viene messo a disposizione di un vasto numero di persone, che possono così acquisire un metodo per risolvere i propri problemi con il DOC.
Isbn, editing Enza Ricciardi, immagine grafica Federica Marano"Yale-Brown Obssessive-Compulsive Scale" (Y-bocs.




Questi rituali, fra cui i più comuni sono certamente il lavaggio ripetuto e particolareggiato delle mani e del corpo, dei vestiti, dei cibi e di altri oggetti personali, coinvolgono spesso i familiari, che vengono"costretti" ad evitare luoghi e a lavarsi più del necessario.Vorrei inoltre ringraziare il mio editore, Dott.È bene, quindi, distinguere i normali rituali"diani dal vero e proprio DOC.Non esiste persona a cui non capiti, più o meno spesso, di tornare a controllare di aver feel unique voucher groupon chiuso bene la porta di casa o i finestrini dell'auto, di aver messo tutto nella valigia, di aver tirato lo sciacquone, di aver spento le luci.È il caso della persona che considera sfortunati determinati numeri e che, dopo averli visti, rimane in ansia finché non ne neutralizza l'effetto vedendo altri numeri"fortunati".Il soggetto resta intrappolato in un meccanismo irrefrenabile di dipendenza dal comportamento, ma non teme che il non attuarlo farebbe accadere qualcosa di brutto.D'altra parte, è vero che quasi tutte le persone affette da DOC tendono, col tempo, a deprimersi, perché le limitazioni COS'È IL DOC 37 di vita che il disturbo impone ed il senso di fallimento nel contrastare le ossessioni sono tali da provocare un calo.
Davide Dèttore, stimato collega e mio supervisore, a cui devo gran parte delle mie conoscenze sull'argomento, della mia formazione professionale e dell'esperienza clinica che ho acquisito, oltre ad alcuni preziosi suggerimenti per il volume.
L'obiettivo che molti cercano di raggiungere è annullare i rischi e ridurre al minimo gli imprevisti.

Da soli non si può uscirne.
rituali ripetuti (riscrivere o rileggere; necessità di ripetere attività di routine come entrare/uscire da una porta, sedersi/alzarsi da una sedia ecc.
Indubbiamente, l'ipocondria è molto simile ad un disturbo ossessivo-compulsivo, tanto che sia le tecniche di intervento cognitivo-comportamentali che quelle farmacologiche sono molto simili, ma in questo libro non faremo esplicito riferimento a tale disturbo.


[L_RANDNUM-10-999]