Diventata grande amica dell'attore,.R.
Nel 2007, con il suo nuovo Class 40 Telecom Italia, si aggiudica la Transat Jacques Vabre, insieme a Pietro D'Alì.
Il 2008 è importante soprattutto per prezzi galaxy s3 mini mediaworld la data del 28 maggio, quando trionfa per la seconda volta alla The Artemis Transat, la ex Ostar, 2955 miglia nell'Oceano Atlantico.È paolo vinci filosofia sapienza la sua prima, grande impresa in solitaria, arte nella quale, secondo molti, sarebbe poi diventato il più forte di sempre.A ventitré anni, esattamente nel 1989, Giovanni Soldini vince la gara denominata Atlantic Rally for Cruisers, la quale è una regata transatlantica per imbarcazioni da crociera e comincia così, la sua lunga scalata verso il velismo internazionale che, nell'arco di un decennio, porterà questo sport.Due anni dopo, ribattezzato il mezzo Telecom Italia, suo nuovo sponsor, Soldini attrezza la barca con un albero in carbonio e domina la stagione velistica, imponendosi nelle principali competizioni.Potrai rimanerci male quanto vuoi ma tra me e te farà fatica a nascere un rapporto damicizia.L'intento è quello di battere il primo di tre record che costituiscono gli obiettivi della stagione 2012 per il velista milanese, come la Miami-New York e la New York-Cape Lizard.




Merito di una zia che, visitando la sua famiglia a New Canaan, quando lei aveva solo 9 anni, le diede il numero telefonico di un fotografo per una serie di scatti e pose che già presagivano il suo futuro.Mi stava facendo uscire il demonio, che è quello che mi esce.Giovanni Soldini giunge in Brasile a Rio de Janeiro dopo aver percorso.300 miglia in 10 giorni, 11 ore, 29 minuti, 57 secondi di navigazione.Neanche il tempo di riposare, che a luglio del 2008 si imbatte nella Québec-Saint Malo, in equipaggio questa volta, assieme a Franco Manzoli, Marco Spertini e Tommaso Stella.Questa cosa la sistemo fuori.Arrivano altri posti, ma non bastano mai: la nuova aggiunta di biglietti sulle rotte della continuità territoriale quasi non si vede, assorbita da liste d'attesa e dai tanti sardi emigrati che in questi giorni stavano cercando un volo per tornare nell'Isola durante le vacanze.
Con lui, a bordo, oltre.

Piccolo, grande Aaron (1993).


[L_RANDNUM-10-999]