tagli cortissimi autunno 2018

Questinverno ancora bob mania: bob e mini bob stanno risalendo con gioia nella ItHairParade della stagione.
Un taglio perfetto per chi è già dotata di un super ovale e di uno sguardo wow!Molto soffici e meno duri rispetto a quegli anni, da asciugare con onde naturali e spettinate che si ottengono facilmente con i giusti prodotti, anche a mano libera.Il tutto accompagnato da colori che vanno dallessere super naturali, resi dinamici da piccoli effetti di colore tono su tono.Tra i tagli in pole position ci sono il taglia bici corsa altezza 160 bowl-cut, l ob-swag e il wob.Sua maestà il taglio a scodella torna e riscrive le regole dello stile dell Autunno Inverno 2017/2018.In questo tipo di taglio cè anche un gioco di contrasti, tra la frangia e le basette lunghe, che incornicia il viso e mette in risalto i lineamenti.Non esistono più tagli ribelli o bon ton, lo stesso taglio cambia identità al variare dello styling e del colore.Leitmotiv AI 2017/2018 m, tagli capelli corti Autunno Inverno 2017/2018.




Capelli corti scalati La choma si accorcia e acquisisce volume grazie alle scalature create ad arte.Full head, un taglio pieno che scopre la nuca e punta a un look corposo, con frangia lunga.La frangia è scalata, a tendina.Perfetto sui capelli lisci e sottili, ma super trendy anche in versione curly.Punto di forza: la frangia asimmetrica e tagliata in più lunghezze su un lato per unallure neo-punk molto attuale.La frangia in generale sarà corta o lunghissima?Un grande ritorno anche dei tagli scalati, finalmente, dopo tanti anni di tagli pari e carré che comunque non vanno fuori moda.Tagli capelli corti : femminili e ricchi di carattere, i più belli dei saloni per l'autunno inverno sono originali e rompono taglio di capelli per signora cinquantenne gli schemi.Maeve: più tenace delle altre, più classica, un taglio pari, una chioma lunga esaltata da uno styling texturizzante che crea un movimento inusuale».Un esempio da manuale del taglio stile paggetto lo abbiamo avuto sul red carpet di Venezia74 grazie a Micaela Ramazzotti.
Su lunghezze medio-corte invece, largo a caschetti meno simmetrici e più destrutturati e scalati, perfetti per sdrammatizzare la forma».





A ciascuna la sua!
More, detto questo, cè un fil rouge: ispirazione e tessiture anni 90 con capelli deliberatamente e delicatamente trascurati, tessiture asciutte e morbide che non mettono in evidenza in evidenza la mano del professionista.
Ecco perché, mai come in questa nuova stagione, si vive e si convive in una pluralità di hair trend : sembra il festival dei contrari.

[L_RANDNUM-10-999]