Qualcuno stamattina mi ha detto che sembrava un polpettone di per me non regge il paragone, è molto molto molto meglio!
Come si fa: In 100 g di burro e tabaccherie convenzionate voucher torino 50 g di lardo rosolare un'oca di 1 kg di peso, condita con sale e pepe all'interno e all'esterno e legata.Carne scottata, aggiunta di latte, carne e latte.Una volta trascorso il tempo necessario alla cottura, spegnete il fuoco e prima DI aprire la pentola, alzate la valvolina e fate uscire tutto il vapore.E'importante mantenere la carne continuamente cosparsa del salsa e la pirofila non deve mai rimanere senza liquido sul fondo.Cottura in pentola a pressione, arrosto cotto, taglio dellarrosto.Una volta dorato, si dovrà girarlo.Bene, ora passiamo ai fornelli e diamoci da fare :D.Questa è la ricetta di mamma, che ringrazio tanto per avermi n solo è una di quelle ricette che passerò ai miei figli, ma è anche quella che quando mangerai dirai "me lo faceva sempre la mia mamma" o "quello della mia mamma è più.Una volta cotto (da una a due ore di tempo, a seconda delle dimensioni si lascia riposare l'agnello цена samsung galaxy note 4 в корее nel forno spento, per una decina di minuti prima di servire).Si schiacciano gli spicchi d'aglio con il mortaio, insieme al prezzemolo, al sale grosso e al burro.Ricetta per 4 persone 100 G Burro - 50 G Lardo - 1 Oca Di 1000 G - Sale - Pepe - 1 Bicchierino Acquavite - 1 Bicchiere Vino Bianco Secco - Per Servire: - 800 G Cavolo Rosso Affettato Sottile - Sale.La temperatura del forno deve essere media per non rosolare troppo velocemente la carne e inoltre bisogna continuare a bagnare l'agnello con il suo sugo.
Dettaglio risultato finale, arrosto piattato, arrosto e spinaci.
Si può aggiungere anche un po' di vino alla salsa.




Ingredienti per quattro persone qb noce moscata 1 dado 1/2 lt di latte fresco intero 1 kg di noce di vitello qb olio evo, procedimento: prendiamo una pentola a pressione e versiamo allinterno abbastanza olio da coprire lintero fondo, mettiamo larrosto dentro la nostra pentola.Cuocere l'oca per un'ora, rigirandola e bagnandola col fondo di cottura.Una volta accertato che allinterno della pentola non ci sia più pressione, aprite la stessa e, se vedete che il vostro arrosto è ancora un pò troppo acquoso, fatelo andare ancora per qualche minuto (ovviamente senza coperchio) fino a raggiungere la densità desiderata, in caso.Togliere l'oca dal tegame, tagliarla e tenerla al caldo.Preparazione, si riscalda il forno per una decina di minuti.Bisogna però trovare un buon macellaio, per essere sicuri di avere della carne tenera, ma per questo occorre solo un pò di ricerca e di pazienza!E a queste condizioni non si può rinunciare di certo alla scarpetta!





Bagnarla con un bicchierino di acquavite e un bicchiere di vino bianco secco, farli sfumare, abbassare al minimo la fiamma e incoperchiare.
Con questa pastella si spalma bene l'agnello, disponendolo quindi in una pirofila da forno.
Nel fondo di cottura stufare 800 g di cavolo rosso affettato sottile, aggiustare di sale e servire con l'oca.

[L_RANDNUM-10-999]