Scrissero favole: in Francia Jean-Pierre Claris de Florian, nipote di Voltaire 37, in Inghilterra John Gay 38, in Spagna Tomás de Iriarte 39 e Félix María Samaniego.
Il ratto, fatto disegno di mangiarla, la fa aprire e mordendola, questa li serra la testa e sì lo ferma.
Milano: Il museo della Scienza festeggia.Abbiamo scelto alcune di queste favole e leggende, le quali si legano a delle opere presenti in mostra.Il pavone (Vanagloria.Ogni volta che ci proviamo si rompono.Dal punto di vista della struttura letteraria, la favola presenta elementi di somiglianza con la parabola, nella quale tuttavia non compaiono animali antropomorfici o esseri inanimati.Nellombra della siepe, la vitalba attorcigliava i suoi verdi bracci intorno ai tronchi e ai rami del biancospino.Il ragno nella buca della chiave (Atl.New Haven : American oriental society, 1960 Romanzo di Esopo.
Göttingen: Dieterichschen Buchhandlung, 1864,.




Torna su, il fico.Sotto il camuffamento degli animali delle favole gli illuministi lasciavano intravedere la sottostante razionalità.La pianta, il palo e i pruni (LII).Ape, con che diritto osi giudicarmi?Allora, con le mani, lo spezzarono, lo strapparono via dalla taglia 44 come vestirsi siepe e lo buttarono nel fosso.Krylov, Raccolta di favole, Krylov ; a cura di Vera Zdrojewska, Testo originale a fronte, Collezione Il melagrano,.Facezie Il seguace di Pitagora Uno volendo provare colla alturità di Pitagora come altre volte lui era stato al mondo, e uno non li lasciava finire il suo ragionamento, allo costui disse a questo tale: E per tale segnale che io altre volte ci fussi.
Intanto ve ne propongo alcune, affiancando ladattamento di Bruno Nardini e arricchendole con le belle immagini di Adriana Saviozzi Mazza.




[L_RANDNUM-10-999]